Tergicristalli: cosa sono, quando e come cambiarli e come prendersene cura

Tutto quello che devi sapere sui tergicristalli, quali sono i modelli, come scegliere misure e attacchi giusti, come sostituirli e infine cosa fare per farli durare più a lungo.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Menù di navigazione

I tergicristalli sono delle lame di gomma che spazzano l’acqua dal parabrezza o dal lunotto, tale termine è di uso comune per indicare non solo la lama di gomma ma l’intera spazzola tergicristallo composta sia dal telaio che dalla gomma. Vedremo più avanti come è fatta e i vari modelli in commercio. Quando i tergicristalli ti vengono in soccorso non è di certo una bella giornata, almeno dall’aspetto climatico! Attraverso il loro movimento puliscono il vetro permettendoti di avere una buona visuale.

In loro assenza ti sarebbe molto difficoltoso guidare con la pioggia, dovresti accostare per pulire il vetro o aspettare che scampi.

Chi ha inventato il tergicristallo?

L’idea di migliorare la visuale alla guida con la pioggia risale agli inizi del 1900, più precisamente nell’inverno del 1903 quando Mary Anderson percorreva in taxi la strada verso l’aereoporto. Durante il viaggio l’autista dovette fermarsi più volte per poter pulire il vetro, mentre il tassametro continuava a conteggiare il tempo. Serviva una soluzione!

Durante un viaggio a New York, Mary Anderson vide un autobus camminare con il finestrino abbassato e l’autista che mentre guidava puliva il vetro dalla neve, questo gesto le fu di ispirazione per il progetto. Il primo meccanismo per la pulizia del vetro era costituito da una leva interna che azionata manualmente era in grado di spazzare l’acqua dal vetro. Dopo pochi anni, nel 1916, diventò obbligatorio su tutti i veicoli.

Da allora il concetto è rimasto lo stesso, ma i tergicristalli sono così evoluti da essere in grado di darti un vetro perfettamente pulito anche ad altissime velocità funzionando in modo estremamente silenzioso.

Sostituzione tergicristallo: quando cambiarli?

Riuscire a capire che è giunto il momento di sostituire i tegicristalli è molto semplice: non puliscono più bene. La gomma si consuma e non è più in grado di aderire perfettamente al vetro quindi non riesce a spazzare completamente l’acqua. Oltre a non pulire più, è possibile che tu debba sostituire le spazzole tergicristalli anche quando siano diventate troppo rumorose.

tergicristalli da cambiare
Esempio di tergicristalli che non puliscono, da cambiare

Tergicristalli rumorosi

Tergicristalli rumorosi cosa fare? Sostituirli? 

La risposta a questa domanda è: “dipende“. Per poter adottare la soluzione più corretta devi capire prima qual è la causa del rumore. Solitamente le spazzole tergicristalli possono fare rumore a causa dell’indurimento della gomma, dovuto a fattori climatici, oppure perché la gomma si è consumata o ancora il rumore può essere dovuto alla condizione del vetro.

Nel caso in cui il rumore è attribuibile alla gomma indurita o consumata è necessario che tu provveda alla sostituzione delle spazzole altrimenti puoi seguire questi semplici passaggi:

  • se il vetro è troppo sporco ti basta pulirlo bene altrimenti il lavoro che i tergicristalli fanno sul vetro può danneggiare le stesse spazzole;
  • se il vetro è appiccicoso, come può succedere quando parcheggi in una pineta e si forma uno strato di resina, anche qui il rimedio è pulire bene il vetro con un prodotto capace di togliere la resina (l’acool può aiutare);
  • se il vetro è pieno di cera, capita quando hai portato l’auto al lavaggio, per risolvere devi solo detergerlo bene finché la cera si toglie.

Tergicristalli nuovi fanno rumore, perché?

Ti è mai capitato di acquistare le spazzole tergicristalli, montarle, azionarle e già sentirle rumorose?

Spero per te che non sia mai capitato, ma se cerchi una risposta a questo problema la puoi trovare nelle prossime righe.

Se le spazzole nuove sono rumorose i motivi possono essere sostanzialmente 4:

  1. il vetro è sporco, in questo caso vedi il paragrafo precedente per trovare il rimedio
  2. il vetro è asciutto,  i tergicristalli vanno solo utilizzati su un vetro bagnato
  3. non sono montate bene e quindi non aderiscono al vetro ed è necessario che le sistemi meglio
  4. sono rimaste in magazzino troppo tempo e la gomma si è indurita, in questo caso devi solo fartele cambiare dal negozio che te le ha vendute.

Tergicristalli non funzionano: vediamo perché

Se ti trovi di fronte al problema che azioni i tergicristalli e non si muovono, il problema è elettrico o è probabile un guasto al motorino dei tergicristalli. Se sai dove mettere mani puoi controllare che il fusibile non sia interrotto, in caso lo sia puoi sostituirlo, altrimenti è conveniente che ti rivolga ad un’officina specializzata.

Cambiare spazzole tergicristallo: quali prendere?

Dopo aver appurato che è arrivato il momento di sostituire i tergicristalli, devi decidere quali acquistare. Vediamo quali sono i vari modelli.

Modelli di tergicristalli

Oggi se vai in un negozio, ma anche al supermercato, o sfogli un catalogo on line ti trovi di fronte ad una vasta possibilità di scelta relativa alle spazzole tergicristalli. Ci sono diversi modelli, diverse misure e diverse marche. La marca è soggettiva ma i modelli e le misure sono importanti per fare un acquisto esatto. Esistono due modelli di spazzole tergicristalli e sono quello standard e quello modello flat (tutta gomma).

Spazzole tergicristalli standard

Le spazzole standard sono il classico modello con il telaio in ferro; è ormai andato in disuso da tempo sulle auto nuove, ma comunque rimane in produzione e in commercio per soddisfare le richieste di chi possiede un auto che monta questo tipo di tergicristalli. C’è comunque da dire che le aziende, per forzare un po’ il loro “pensionamento“, hanno creato delle spazzole con attacchi adatti alla conversione in modo da poter sostituire le spazzole standard con quelle flat.

spazzole tergicristallo flat blade
Esempio di conversione da spazzole standard a spazzole tergicristallo Flat

Spazzole tergicristalli Flat Blade

Le spazzole Flat Blade sono i tergicristalli che vanno per la maggiore su tutte le auto circolanti. Di spazzole tergicristallo flat sul mercato sono presenti due tipologie, quelle specifiche e quelle adattabili. Le spazzole tergicristallo specifiche sono appunto “specifiche” per ogni modello di vettura, uguali per misura e attacchi a quelle originali. Acquistarle è la scelta migliore ma anche la più costosa.

Le spazzole adattabili, invece, sono delle spazzole universali di varie misure e con vari attacchi. Capire come acquistare quelle giuste necessita di un approfondimento sulle misure e sugli gli attacchi di questi tergicristalli.

Misure tergicristalli e attacchi tergicristalli

esempio di attacco tergicristalli
Esempio di attacco tergicristalli

Per evitare che puliscano un’area troppo piccola o che si tocchino tra loro è necessario acquistare i tergicristalli delle misure corrette: non è difficile riuscire a prendere questo dato, basta procurarti un semplice metro. Con il metro, devi misurare l’ingombro della spazzola (la lunghezza) e quella ottenuta è la misura che ti interessa. Puoi trovare per alcune marche di spazzole la misura espressa in pollici, in questo caso devi dividere la lunghezza ottenuta in cm per 2,54.

Se per la misura della lunghezza l’operazione è semplice, lo è meno per trovare il modello che abbia l’attacco giusto. Per non trovarti con delle spazzole acquistate della misura giusta ma praticamente inutilizzabili è bene fare attenzione al tipo di attacco che ha la tua auto. Solitamente sulla confezione delle spazzole è riportata l’immagine degli attacchi sui quali essa può essere montata, quindi non ti resta che confrontare il tuo con le immagini che trovi sulla confezione delle spazzole.

Abbiamo parlato di attacco delle spazzole ma non abbiamo spiegato cosa si intende: l’attacco è la parte finale dove si aggancia la spazzola ed è fissa all’auto. Trovato quello corrispondente non ti resta che acquistare le spazzole e montarle.

Gommini tergicristalli

Sostituire solo i gommini tergicristalli era una pratica usuale del passato, ora si verifica sporadicamente. Può essere, comunque, utile sostituire solo il gommino quando si percorrono strade molto polverose e, quindi, la frequenza del cambio è molto elevata. Ti consigliamo di valutare il costo dei gommini e il tempo per cambiarli contro il costo delle spazzole complete.

Per il tergicristallo posteriore che si utilizza meno può essere più conveniente sostituire solo il gommino tergicristallo, soprattutto per quelle auto a cui non puoi cambiare solo la spazzola ma dovresti sostiture l’intero braccio.

Come cambiare tergicristalli

Come cambiare i tergicristalli

Dopo averle acquistate è giunto il momento del montaggio. Cambiare i tergicristalli è un’operazione che può essere fatta da chiunque. Per farlo in modo corretto è necessario avere:

  • le nuove spazzole tergicristalli
  • un detergente per la pulizia dei vetri
  • un panno specifico per vetri o simile
  • la vaschetta del liquido lavavetri piena

Come prima cosa devi smontare le vecchie spazzole; nello stesso modo che hai tolto le vecchie devi montare le nuove, oppure, segui le istruzioni riportate sulla confezione. Non abbiamo riportato la guida nell’articolo perché le istruzioni sono diverse per ogni attacco. Una volta montate, pulisci con il detergente e il panno il vetro prima di poggiarle.

Manutenzione della spazzola tergicristallo

Dopo il montaggio delle nuove spazzole tergicristallo, puoi utilizzare dei semplici accorgimenti in modo da farle durare più tempo. Come abbiamo già visto il materiale utilizzato è la gomma, materiale che subisce alterazioni a causa dell’eccessivo caldo e freddo; su questi fattori climatici non possiamo di certo agire e neanche lasciare l’auto in garage, ma possiamo stare attenti all’ulitizzo.

Vediamo cosa fare:

  • se il vetro è sporco di terra, puliscilo prima di utilizzare le spazzole;
  • se il vetro è pieno di moscerini, prima rimuovili;
  • pulisci regolarmente i gommini tergicristalli con un panno;
  • non far ghiacciare le spazzole insieme al vetro ma alzale o interponi un foglio di carta/cartone tra la spazzola e il vetro;
  • se il vetro è ghiacciato aspetta che sia completamente sghiacciato prima di azionarle;
  • utilizza sempre un lavavetro specifico per la stagione al posto della semplice acqua.

Dove mettere l’acqua per i tergicristalli

Avere sempre la vaschetta dei tergicristalli piena è una buona regola. Mentre guidi ti sarà capitato di dover pulire i vetri con dell’acqua, se questa non c’è è difficile ottenere un vetro pulito. Riempire la vaschetta è semplice! Aperto il cofano motore devi individuare un tappo blu con il simbolo dei tergicristalli. Se utilizzi la semplice acqua, oltre a non rimuovere gli insetti d’estate, potrebbe congelarsi d’inverno, per questo motivo ti consigliamo di diluire insieme all’acqua un liquido lavavetri specifico per la stagione o utilizzare un detergente pronto all’uso.

Nota bene! Affinché tu possa utilizzare il liquido lavavetri assicurati che gli ugelli tergicristalli siano liberi, in caso contrario puoi utilizzare un ago o uno spillo per liberarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni le migliori offerte del Web
Vuoi conoscere le 20 migliori offerte del web e rimanere aggiornato sulle notizie del settore?
Hai bisogno di consigli sulla scelta dei tuoi ricambi? Contattaci

Rimani sempre
aggiornato!

Iscriviti alla newsletter riceverai le migliori offerte per i tuoi acquisti sul web e i nostri nuovi contenuti