Il tagliando auto deve essere una regola: scopriamo il perché!

Scopriamo insieme cos'è il tagliando auto, perché va fatto e dove, cosa va cambiato e ogni quanti km. Parliamo anche del primo tagliando e di quelli in garanzia.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Menù di navigazione

Cos’è il tagliando auto

A tutti è capitato, sicuramente anche a te, di sentire il termine Tagliando auto. Cos’è il tagliando auto? Tagliando auto è il nome utilizzato per indicare la manutenzione periodica della vettura. Quando arriva il momento di provvedere al tagliando è la stessa autovettura ad avvisarti, con l’accensione di un’apposita spia.

In cosa consiste il tagliando auto

Effettuare il tagliando non è un lavoro da pochi minuti, quindi è regola fissare un appuntamento con il meccanico, il quale in quel giorno si prenderà in custodia la tua auto e in base alle manutenzioni avvenute in precedenza e in base ai km percorsi totali stabilirà cosa fare.

Ogni intervento fatto sulla tua auto viene annotato sul libretto di uso e manutenzione, indicando anche la data e il kilometraggio

Tagliando auto cosa prevede

Durante il tagliando possiamo distinguere due/tre operazioni distinte e sono: operazioni di prevenzione, operazioni di controllo ed eventuali sostituzioni.

L’operazione di prevenzione consiste nel sostituire i componenti nei tempi stabilititi dalla casa costruttrice dell’auto in modo da mantenere sempre alta l’efficienza e le prestazioni del motore ( cosa cambiare  in questa fase lo vedremo più avanti).

L’operazione di controllo prevede un controllo generale del mezzo da fermo e in marcia in modo da determinare eventuali altre sostituzioni. I controlli da fermo riguardano il livello dei liquidi, lo spessore delle pastiglie freni e dei dischi, se sostituire i tergicristalli, il funzionamento delle lampadine, pressione degli pneumatici e livello di usura; con il veicolo in marcia, il meccanico riesce a percepire se sono presenti anomalie agli ammortizzatori e alle sospensioni, ai freni, alla frizione e/o ad altri pezzi.

In caso in cui dai controlli effettuati emergono problemi si provvede alla sostituzione del prodotto “danneggiato”.

Tagliando auto cosa cambiare

filtri o olio per il tagliando auto
Filtri e olio da cambiare durante il tagliando

Per far si che il motore non ti regali spiacevoli inconvenienti ad ogni tagliando il meccanico deve sostituire necessariamente il filtro olio, il filtro aria ed effettuare il cambio dell’olio motore. Queste sono operazioni comuni a tutte le vetture!

Se la tua auto è alimentata a benzina è necessario sostituire anche le candele di accensione; mentre sè è alimentata a gasolio, quindi con motore diesel, è necessario sostituire anche il filtro gasolio (bada bene che i nuovi filtri gasolio possono durare anche più tempo, attieniti sempre a quanto riportato sul libretto di uso e manutenzione).

Altro intervento che va fatto in modo regolare è la sostituzione della cinghia di distribuzione, ovviamente non ad ogni tagliando bensì al raggiungimento dei 100.000 – 120.000 km.

Queste sono le sostituzioni dei ricambi auto che vanno fatte durante un tagliando, gli altri componenti vanno cambiati solo in caso di necessità.

Tagliando auto quando farlo

Primo tagliando auto

Quando si tratta di auto nuova è buona norma dopo aver percorso i primi 1000 km passare in officina e verificare che tutto vada bene. Per effettuare il primo tagliando bisogna aspettare i 12 mesi di vita o prima se si superano i km richiesti dalla tabella della manutenzione programmata della casa costruttrice. Il primo tagliando è anche fondamentale farlo per il mantenimento dei termini di garanzia e soprattutto farlo in concessionaria o in un’officina autorizzata dalla casa costruttrice.

Per il mantenimento della garanzia gli interventi effettuati devono essere quelli previsti dalla casa costruttrice e devono essere riportati sulla fattura. Solitamente nel primo tagliando si effettua il cambio dell’olio motore, del filtro olio e aria, e la verifica del serraggio di viti e giunti dopo l’assestamento iniziale di tutti i componenti.

Ogni quanti km si fa il tagliando?

Dopo il primo tagliando  è sufficiente seguire le indicazioni della casa costruttrice per effettuare i successivi. Il kilometraggio varia di auto in auto ma in linea di massima oscilla da 15.000 ai 30.000 km. Diffida da chi sostiene di effettuarlo ogni 10.000 Km, perché con i lubrificanti moderni è priticamente inutile sostituirlo con così pochi km. Questa è la regola ora vediamo le eccezioni per le quali è consigliabile effettuare il tagliando prima del raggiungimento dei km previsti:

  • Se manca poco al raggiungimento dei km previsti e devi utilizzare l’auto per andare in vacanza è consigliato effettuare il tagliando prima della partenza.
  • Nelle auto dotate di FAP o di DPF è possibile che venga segnalata la necessità di effettuare il cambio dell’olio e del filtro prima del completamento dei km previsti, per eccessivo degrado dell’olio. Durante la rigenerazione è probabile che del gasolio sporco si riversi nell’olio motore portando ad un degrado anticipato. Questo evento è più probabile in auto utilizzate pravalentemente in città.
  • Se con l’auto percorri pochi km non attenerti al kilometraggio ma affettua il tagliando almeno ogni due anni.

Tagliandi auto garanzia

Per mantere in essere la garanzia del costruttore è fondamentale effettuare regolarmente i tagliandi come indicato sul libretto di uso e manutenzione: ma è davvero necessario effettuare il tagliando in concessionaria per mantenere valida la garanzia o è possibile farlo altrove? Vediamo insiemo quali sono le norme da seguire.

Dove fare il tagliando auto in garanzia

officina dove fare il tagliando auto
Officina indipendente per fare il tagliando in garanzia

Dal 2002, il regolamento 1400/2002 CE (aggiornata in seguito fino al 2023) – conosciuto anche come direttiva Monti – sostiene che l’automobilista non è costretto ad effettuare il tagliando nella rete ufficiale di manutenzione dell’auto per non perdere la garanzia ma può liberamente scegliere di effettuare il tagliando in una officina indipendente con personale qualificato.

Non si perde la garanzia se il meccanico esegue tutte le procedure elencate dalla casa madre e utilizzi i ricambi originali e di qualità equivalente: a dimostrazione di ciò però deve seguire regolare fattura.

Costo tagliando auto

Abbiamo parlato di tutto ma ancora non ci siamo espressi sul costo del tagliando. A determinare il costo sono due i fattori che incidono sul prezzo finale, ovvere il costo della manodopera e il costo dei componenti. Per quanto riguarda la monodopera la tariffa oraria dell’officina è di 38 – 50 € (tariffa confartigianato 2020); i componenti invece variano a seconda della macchina in questione.

Volendo dare un prezzo esemplificativo: per una citycar è possibile cavarsela con un prezzo che si aggira intorno ai 150€ comprensivi di manodopera, invece, per una berlina tra i 200 e 250 €

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni le migliori offerte del Web
Vuoi conoscere le 20 migliori offerte del web e rimanere aggiornato sulle notizie del settore?
Hai bisogno di consigli sulla scelta dei tuoi ricambi? Contattaci

Rimani sempre
aggiornato!

Iscriviti alla newsletter riceverai le migliori offerte per i tuoi acquisti sul web e i nostri nuovi contenuti