Specifiche Olio motore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Menù di navigazione

Le caratteristiche dell’olio sono tante ma queste caratteristiche non sono tutte sullo stesso piano quindi per poterle spiegare meglio dobbiamo prima classificare l’olio in base ad alcuni fattori e poi spiegare le caratteristiche per ognuna classe.

Classificazione olio motore

Iniziamo a vedere le caratteristiche principali di queste classi, in seguito ne dedicheremo degli approfondimenti.

Basi utilizzate per olio: quali sono?

Innanzitutto dobbiamo dire che l’olio motore è costituito da una base e da additivi che variano per tipo e quantità per raggiungere lo standard richiesto.
Esistono 5 gruppi di basi per i lubrificanti motore ma per essere più esemplificativi noi ne distinguiamo solo 3: base minerale, base semisintetica e base sintetica.

La base minerale

La base minerale è prodotta dal petrolio attraverso una raffinatura semplice. La base minerale è la più economica presente sul mercato;

La base semisintetica

La base semisintetica è prodotta come la precedente dal petrolio in aggiunta viene sottoposta a processo chimico chiamato hydrocracking che dà all’olio una migliore proprietà antiossidante. La base semisintetica a differenza della base minerale ha un costo più elevato.

La base sintetica

La base sintetica invece è la più pregiata e più costosa di tutte; può essere prodotta direttamente attraverso la sintesi in laboratorio, nel caso delle polialfaolefine (PAO), oppure dal petrolio o dal gas naturale, come nel caso della base semisintetica.

Il processo di hydrocracking, a cui è sottoposta la base sintetica, è più severo perché il fine è quello di ottenere una base più pura di quella semisintetica. La base sintetica ha un indice di viscosità superiore rispetto alle altre due e mantiene ottimi valori in un range di temperature di utilizzo nettamente maggiore.

Sigle olio Motore o Specifiche olio motore: quante e quali sono?

Ti sarà di certo capitato di prendere una lattina di olio e leggere la tabella specifiche olio motore.

Hai visto Quante sigle?
Quelle sigle sono tecnicamente le specifiche dell’olio motore. 

Di specifiche tecniche ce ne sono di tre tipi: le specifiche APIle specifiche Acea e le specifiche OEM.

specifiche olio motore

Specifiche API

La API (American Petroleum Institute) classifica i lubrificanti in tre gruppi contrassegnandoli con la prima lettera della sua sigla: la S (Olio per veicoli a benzina), la C (Olio per veicoli a gasolio), la G (per olio trasmissione). La seconda lettera della sigla, invece, indica il livello di performance del lubrificante in base agli standard dei test effettuati: più è avanti in ordine alfabetico e più performante sarà il lubrificante.

Spieghiamoci con un esempio: oggi i test sui lubrificanti per motori a benzina sono arrivati alla lettera N mentre per quelli a gasolio sono arrivati alla lettera J, quindi ad esempio un lubrificante per motori a benzina api SM sarà superiore ad un lubrificante con specifica api SL, ma allo stesso tempo sarà inferiore ad un lubrificante con specifiche SN.

Specifiche ACEA

L’ACEA (European Automobile Manufactures Association) è l’Associazione Costruttori Europei Automobili. Fanno parte dell’ACEA: BMW, Daimler (di cui ne fa parte la Mercedes), Fiat, Ford Europa, General Motors Europa, Hyundai Europa, Jaguar Land Rover, PSA, Renault, Toyota Europa, Volkswagen, Volvo ed altri. L’ACEA classifica l’olio in tre gruppi principali: come l’API anche l’ACEA li distingue con la prima lettera della sigla.

La lettera A (olio per motori a benzina), la lettera B (olio per motori a gasolio), la lettera C (olio per motori con sistemi di post-trattamento dei gas di scarico), la lettera E (olio per motori di veicoli pesanti). A differenza delle specifiche API dopo la prima lettera ne segue un numero che non indica il livello di performance ma le caratteristiche. Ad esempio l’olio con la specifica C3 non è migliore dell’olio con la specifica C2 ma indica che va montato su quei motori che richiedono la specifica C3.

Specifiche OEM

In aggiunta alle specifiche API ed ACEA, in base a proprie esigenze tecniche, ogni costruttore può richiedere livelli di prestazione del lubrificante più restrittivi e quindi emettere delle specifiche proprie (MB, VW, BMW, ecc.). Le specifiche tecniche del costruttore, nel caso ci siano, sono riportate nel libretto di uso e manutenzione dell’auto e basta confrontarle con quelle riportate sulle lattine di olio. Le specifiche tecniche principali sono:

  • Specifiche VW,
  • Specifiche Mercedes,
  • Specifiche BMW,
  • Specifiche Fiat,
  • Specifiche Renault,
  • Specifiche GM,
  • Specifiche Ford,
  • Specifiche PSA.

Viscosità olio motore e temperatura Olio motore

Ultimo ma non per importanza è la classificazione dell’olio motore in base alla viscosità. Facciamo un po’ di chiarezza su questo perché questo argomento porta ancora molta confusione.

La sigla SAE è così composta: un numero, la lettera W e un altro numero. Il primo numero indica fino a che temperatura a freddo si ha una viscosità accettabile (la lettera W indica appunto Winter ovvero Inverno); il numero dopo la W indica la viscosità che l’olio mantiene a 100°. I numeri non sono i valori reali ma hanno delle corrispondenze sulla tabella SAE (sotto riportata). Ad esempio: 10W non corrisponde a 10 gradi in inverno ma, come puoi vedere dalla tabella, corrisponde a -25 gradi. La classificazione non tiene conto di nessun’altra specifica tecnica ma indica esclusivamente la viscosità.

Tabella Viscosità olio motore

Indice Temperature olio motore SAE

  • 0W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -35 gradi
  • 5W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -30 gradi
  • 10W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -25 gradi
  • 15W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -20 gradi
  • 20W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -15 gradi
  • 25W La temperatura limite di pompaggio dell’olio è di -10 gradi

Indice Viscosità a 100 gradi (numero dopo la W) durante l’utilizzo espresso (mm²/s)

  • 20 Viscosità minima 5,6 massima 9,3
  • 30 Viscosità minima 9,3 massima 12,5
  • 40 Viscosità minima 12,5 massima 16,3
  • 50 Viscosità minima 16,3 massima 21,3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni le migliori offerte del Web
Vuoi conoscere le 20 migliori offerte del web e rimanere aggiornato sulle notizie del settore?
Hai bisogno di consigli sulla scelta dei tuoi ricambi? Contattaci

Rimani sempre
aggiornato!

Iscriviti alla newsletter riceverai le migliori offerte per i tuoi acquisti sul web e i nostri nuovi contenuti